Porte tagliafuoco “Norme di Sicurezza”

Porte tagliafuoco “Norme di Sicurezza”

Le misure di sicurezza vigenti in Italia nei confronti degli incendi prescrivono in certi casi l’uso di porte e portoni aventi caratteristiche particolari denominate porte tagliafuoco, cioè portoni che includono un sistema ideato per contrastare il diffondersi di incendi in luoghi dove l’arrivo delle fiamme potrebbe risultare letale per la sicurezza di cose e persone.

Queste speciali porte sono realizzate con appositi materiali in grado di resistere al calore delle fiamme e di impedire la propagazione del fuoco. Secondo la Normativa Italiana Antincendio le porte tagliafuoco devono:

  1. dividere ambienti contigui ed impedire il passaggio del fuoco e di gas surriscaldati, dall’ambiente a rischio all’ambiente attiguo;
  2. possedere sufficienti capacità di isolamento termico;
  3. consentire, anche durante l’incendio, la fuga delle persone rimaste nell’ambiente nel quale si è sviluppato l’incendio, aprendosi sempre facilmente almeno nel senso voluto;
  4. dopo l’apertura le porte tagliafuoco si devono richiudere automaticamente da qualsiasi posizione, quindi anche dalla posizione di apertura totale a 180°, per impedire rapidamente la propagazione del fuoco.